Autore Topic: Scrivere  (Letto 1862 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline emanuele

  • Amministratore IS
  • *******
  • Post: 4960
    • Mostra profilo
    • ElkArte
  • Versione SMF: Altro
  • Versione ElkArte: 1.0.x
Re:Scrivere
« Risposta #15 il: Venerdì, 27 Febbraio 2015 00:03 »
Ok, questo arriva "fuori posto" perché l'avevo lasciato mezzo scritto sul portatile e l'ho rivisto solo ora...

Ho già notato che l'informatico legge fantasy  :)
Ed io sono un po' atipico, dato che sono un "tutt'altro" col pallino dell'informatica.
Infatti il fantasy è stato un po' un "ripiego".

Probabilmente ha bisogno di spaziare entro coordinate molto distanti dalla realtà, essendo molto ancorato a un tipo di pensiero improntato a logica. E comunque l'impianto fantastico di Tolkien dimostra, nella sua consequenzialità, di quale grande mente logica fosse in possesso. Non si improvvisano simili costruzioni narrative.
Indubbiamente, ciò nonostante l'ho letto solo perché tutti ne parlavano benissimo, eppure non mi ha entusiasmato.
All'inizio mi era piaciuto Martin (chissà perché gli aggiungo sempre la "s" finale anche se non ci va... mah) con cronache del ghiaccio e del fuoco, ma si è dilungato troppo ed ora mi rivedrà se mai finirà la saga.

Per ora sto cercando di finire tutto Discworld di Pratchett, ma è un'impresa!! LOL
Molto carini e leggeri, non troppo impegnativi e con parecchi spunti umoristici (anche se spesso sono un po'... british. :P).

Però tu leggi anche Asimov (di lui ho letto quasi tutto). Affascinanti le sue ipotesi sul futuro dell'umanità e il suo rapporto con le macchine, e anche molto realistiche.
C'è un suo saggio, Catastrofi a scelta, in cui lui ipotizza l'immediato futuro. E' stato scritto nel 1979. Sappiamo tutti benissimo a che punto eravamo, per esempio, con la comunicazione digitale in quel momento. Ci sono punti in cui spacca il capello con le sue previsioni.
E' il primo autore di cui ricordo di aver letto un libro (che poi in verità era una raccolta di racconti di vari autori).
Mi ero ripromesso di leggere anche i suoi saggi, ma continuo a rimandare.

Se piace SF, non appena ho un attimo, tiro fuori qualche titolo interessante, magari a sfondo cibernetico XD
Sempre graditi!
E' un po' che non leggo fantascienza, l'ultimo credo sia stato la luna è severa maestra.